CORSO DI SCRITTURA (creativa) individuale online

pagina-bianca_ritaglio
La pagina bianca di Renato Pegoraro

Dieci incontri online per capire quello che c’è da capire
È la novità di quest’anno. Dopo aver testato in modo positivo il lavoro proposto nel web, abbiamo un programma ricco e sufficientemente esaustivo.

PRIMA CARATTERISTICA: E’ UN CORSO ESSENZIALMENTE PRATICO
Diamo per scontato le letture più o meno numerose che ognuno di noi ha fatto. In questo corso vogliamo approfondire la nostra capacità di scrivere, di raccontare una storia nel modo migliore possibile. Quindi scriviamo. I testi verranno esaminati con il metodo che abbiamo perfezionato in quindici anni di esperienza.

LA MODALITA’ DI LAVORO: IL RACCONTO BREVE
Nella storia della nostra scuola eravamo partiti dal lavoro su racconti brevi, anzi brevissimi, che noi chiamiamo corti, o corto letterario. Facevano parte di iniziative culturali, che a quei tempi, anno 2000, si erano concretizzate nel progetto “La Vetrina da leggere”. Poi siamo passati a lavorare direttamente su racconti più lunghi e a romanzi (c’è una richiesta prevalente in questo senso), ma siamo stati riportati al lavoro sul corto, perché si è rivelato in assoluto il più efficace, sia come formazione sia come impostazione di base. L’allievo verrà chiamato a scrivere alcuni racconti a tema. Se vorrà potrà però proporre un suo racconto breve, o alcune pagine di uno lungo, o anche la prima pagina (e la sinossi) di un romanzo che ha nel cassetto. Il corto ha la sua grande valenza nel fatto che in una paginetta troviamo tutti gli elementi della narrazione. L’incipit, lo sviluppo della storia, la struttura, i personaggi, le descrizioni, la conclusione. Tutto è messo sotto una lente di ingrandimento e così più facilmente potremo vedere le nostre imperfezioni, analizzare il nostro modo di scrivere e costruire uno stile personale, che sarà quello che ci permetterà di scrivere qualsiasi storia.

IL CONCETTO BASE: PER SAPER SCRIVERE OCCORRE SAPER RISCRIVERE
Il nostro desiderio è forse di scrivere un romanzo, oppure racconti, o favole per bambini, oppure le nostre memorie, ma in qualsiasi caso dobbiamo innanzitutto scrivere bene, essere chiari e incisivi. In ciò consiste la differenza fra un’opera e l’altra, e per scrivere bene occorre saper riscrivere. Non c’è un solo grande scrittore che abbia saltato questo percorso. Se sapremo dare incisività e chiarezza alla nostra pagina potremo presentarci in modo dignitoso, e magari essere riconosciuti come scrittori. Tutto nella scrittura è discutibile. Fuorché l’apprendimento della riscrittura.

 Per maggiori informazioni puoi compilare l’apposito modulo che trovi qui.

22 pensieri su “CORSO DI SCRITTURA (creativa) individuale online

  1. Salve,
    la sede della scuola è a Varese, in piazza Motta 4, dove teniamo i corsi in aula.
    La sede legale, come può leggere qui sotto, è in via Vetera 6

    Mi piace

  2. Partecipare a questi corsi ha affinato il mio stile. Ho imparato a esprimere i concetti in modo diretto e incisivo. Una scrittura disinvolta, non appesantita da inutili orpelli. La passione va nutrita e coltivata con costanza e umiltà. Trovo sempre interessante notare come un lavoro, all’apparenza perfetto, possa essere ancora migliorato. Un’evoluzione positiva. Apprezzo molto la professionalità di Oscar e Fiorenzo. Hanno una capacità di insegnare senza risultare insegnanti. E non è poco, a mio avviso. I loro consigli, e le critiche, preziosi strumenti, vengono proposti e non imposti. Con l’esempio assimilare risulta facile, perfezionarsi un obiettivo raggiungibile.

    Mi piace

  3. Ho fatto un sogno. Sono in una stanza con un tavolo al centro e delle sedie. Sono seduta e scrivo qualcosa su un foglio bianco, ma la luce è insufficiente e fatico a vedere ciò che scrivo. I vetri delle finestre sono opachi per la polvere che si è depositata in tanti anni. Poi entrano in questa stanza due persone, due uomini. Si dirigono ognuno verso una parete e fanno un gesto semplice, aprono le finestre.
    Il carro del sole entra in tutta la sua maestosità e io, finalmente, vedo chiaro.
    Grazie Fiorenzo e grazie Oscar.

    Liked by 2 people

  4. Questo corso mi ha permesso di cambiare prospettiva rispetto ai miei scritti. Gli insegnanti sono sempre illuminanti e con il loro aiuto sono certa che potrò raggiungere un buon livello. Grazie.

    Mi piace

  5. Sin dal primo racconto Oscar mi ha insegnato a eliminare il superfluo a favore dell’essenziale, il corto doveva essere compreso in 2.600 battute.
    Belle frasi buttate nel cestino. Mi faceva male rinnegarle, le ho trascritte in un file per conservarle e riutilizzarle in altre occasioni.
    Ora ho smesso di farlo. Non mi serve ripescare dal passato, se elimino con convinzione, ho già scelto.
    Quando ho imparato a scrivere in modo abbastanza sintetico e scorrevole, ecco che Fiorenzo mi invita ad arricchire di particolari il racconto.
    Come, direbbe qualcuno, al Cavedio prima ti insegnano ad accorciare, e poi ti chiedono di allungare?
    Sì, così deve essere, mi dice Fiorenzo, fantasia genera fantasia. Nulla di più vero.
    Grazie a entrambi

    Mi piace

    • Sì Gabri, la scrittura è, come abbiamo a volte detto, simile al lavoro dello scultore. Impegnato con la sua statua di creta, toglie e aggiunge. Per questo la nostra collana di romanzi è intitolata “Argilla”..

      Mi piace

      • scegliere di togliere e aggiungere è desiderio di miglioramento, nella scrittura come in ogni ambito della nostra vita. non si deve aver paura

        Mi piace

  6. Un corso decisamente interessante.
    La professionalità e la semplicità d’insegnamento di Fiorenzo e Oscar mi hanno portato a scrivere pezzi che mai avrei pensato di ottenere.
    Raccontare eventi e fatti in un corto di poche righe non è affatto facile, ma sotto la loro guida per me oggi è possibile.
    Un sincero ringraziamento a entrambi.

    Mi piace

  7. grazie Massimo per aver usato la parola semplicità, che è uno dei pilastri su cui si fonda il nostro metodo. I concetti sono semplici ma come tu hai capito ci vuole impegno. Se facciamo una cosa, qualunque sia, cerchiamo sempre di farla bene, nel migliore dei modi, soprattutto se riguarda noi e la nostra scrittura.

    Mi piace

  8. Anche io ho partecipato qualche anno fa a uno dei corsi di scrittura organizzati da Fiorenzo. Mi ricordo che una sera disse: la vera vita non è il vostro lavoro, la vostra famiglia, i vostri amici, il vivere quotidiano. La vera vita sono i vostri racconti. Lì per lì non capii. Dopo molti anni ho compreso il senso di quella frase e devo dire che forse non aveva tutti i torti.

    Mi piace

  9. Beh di cazzate dal vivo ne ho sempre sparate tante. Grazie Andrea per la citazione e per il ricordo. Forse le parole non erano proprio quelle ma va bene lo stesso. Importante è il senso che tu hai colto.
    Ma allora hai continuato a scrivere? E non mi dici niente?

    Mi piace

    • In verità di racconti ne ho scritti veramente pochi dopo il corso forse uno o due, me ne ricordo uno ad esempio su Hinault, il grande ciclista francese che ho sempre cordialmente odiato.In compenso forse proprio grazie ho iniziato a leggerli i racconti ed è un genere letterario che mi piace sempre di più

      Mi piace

      • Hinault? Mandami il racconto: Ho scritto una decina di racconti sui campioni di ciclismo: Gaul (il mio preferito) Anquetil (che odiavo perché rivale di Gaul), e poi Binda, Guerra, Ganna, Girardengo, Rubic e naturalemte Fiorenzo Magni per causa del quale porto questo nome. Gli mandai una corto-lina in occasione dei mondiali di ciclismo del 2008 (lui a quelli del 1951 a Varese arrivò secondo) e lui me la mise al Museo del ciclismo del Ghisallo di cui era presidente. Ci scrivemmo e ci sentimmo per telefono e andai al compleanno per i suoi novant’anni. In quell’occasione lui, io e Fiorenzo Ballabio, il mio tipografo, amico e collaboratore, facemmo la foto dei Tre Fiorenzo.

        Mi piace

      • Che bella Fiorenzo la storia del compleanno dei novant’ anni di Fiorenzo Magni, della corto- Lina al museo del Ghisallo e della foto dei tre Fiorenzo

        Mi piace

  10. Ho partecipato qualche anno fa al corso quando ancora si teneva al Cavedio, una sera in settimana, forse il mercoledì. E’ stato tutto interessante e molto, molto utile per me. Farò di tutto per partecipare al seminario del 9 Aprile. Davvero grazie a Fiorenzo, Oscar e i ragazzi che mi hanno lasciato tante piccole indicazioni qua e la per aiutarmi nella scrittura!
    Diego

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...